Le penne rosa









Lettera Invito 1/2012
“Dagli occhi delle donne derivo la mia dottrina: essi brillano ancora del vero fuoco di Prometeo, sono i libri, le arti, le accademie, che mostrano, contengono e nutrono il mondo”.

William Shakespeare
   
Sento spesso ripetere che nella nostra società “è più difficile per le donne che per gli uomini fare branco”, essere solidali e complici nel portare avanti le loro idee e progetti.…ma per fortuna non è ovunque e non è sempre così. La storia al contrario ci insegna che le donne sono state spesso unite per cause importanti, lotte e conquiste sociali di vasta portata. Pensiamo al movimento inglese delle “suffragette” che chiesero nel 1835 il diritto di voto universale e ai vari movimenti di emancipazione femminile che si sono succeduti nel tempo fino ad oggi.
Le donne, senza nulla togliere al valore e al ruolo che gli uomini possiedono in una qualsiasi comunità civile e democratica, hanno grandi potenzialità e capacità ma fanno più fatica ad esprimere la propria identità dove le pari opportunità restano  oggettivamente ancora limitate e, sottoposte a maggiori prove selettive, sembrano forse meno inclini a legarsi in corporazioni, ma hanno dimostrato in molte occasioni di essere unite in programmi e obiettivi comuni, spesso di grande valore, non solo umanitario.
Esse riescono con destrezza, spirito organizzativo e spesso enormi sacrifici a conciliare diversi ruoli, a partire da quello di essere madre, in ambito familiare, fino a quello lavorativo, in ambito pubblico, ed il “loro punto di vista”, da qualsiasi settore provenga, sociale, politico o culturale, è senza dubbio di tutto rispetto.
Nel caso specifico, l’esigenza di ritrovarsi impegnate nel mondo della Cultura, all’insegna di una vivace e costruttiva operosità “tutta al femminile”, ha messo in moto nell’Associazione La Parentesi della Scrittura la nascita e costituzione del  Gruppo delle Penne Rosa con l’adesione di donne di varie professioni, accumunate dai medesimi interessi che si sviluppano intorno all’esercizio dell’Arte e delle Lettere, amanti del sapere in tutte le sue espressioni, che si riuniscono intorno a comuni obiettivi, come quello principale di salvare il patrimonio artistico e librario del nostro Paese, sensibilizzando le nuove generazioni al valore, alla salvaguardia e al godimento dei beni culturali, e attirando l’attenzione sulle problematiche e sulle risorse del mondo femminile.
Ogni donna, socia della Parentesi, è anche una Penna Rosa, un’ala che si muove con la sua personalità, con il suo personale e specifico contributo e sapere, a sostegno dei progetti culturali associativi, secondo le proprie attitudini, interessi e propositi. In quest’ottica è auspicabile un supporto delle forze femminili alle iniziative e attività dell’associazione che si riconosce nei valori della Cultura e della Solidarietà.  Ci sono già e mi auguro ci siano in futuro, sempre più numerose, Penne Rosa legate alla Poesia, alla Musica, all’Arte, all’Insegnamento, all’Editoria, al Giornalismo, a tutti i campi del lavoro e del sapere, impegnate in sinergia tra loro, per realizzare tempi e luoghi migliori, una società intrisa non di solitudini, violenze e ineguaglianze, materialismi e individualismi, ma di vere relazioni umane fondate sul dialogo, sul rispetto e la tolleranza. Le donne possono dare un concreto contributo all’avvio di processi di sviluppo e di miglioramento delle attuali condizioni umane e tutte coloro che sono sensibili a questa iniziativa sono invitate a partecipare al primo incontro mensile delle Penne Rosa il giorno 10 maggio 2012 alle ore 17,30  presso la Libreria Punto Einaudi, in Via Guelfa 22a/rosso.

Confidando nella diffusione dell’invito a tutte le donne da parte delle donne,  in un felice riscontro e libero contributo a tale invito e in future adesioni, Vi saluto caramente.    

Il Presidente dell’Associazione
       La Parentesi della Scrittura, nonché Penna Rosa
                                                                                                                                      Tiziana Fratini




Le Penne Rosa della Parentesi della Scrittura
TIZIANA FRATINI archeologo
SANDRA PELUSI studentessa
ROSANNA RICCIO cantante e musicista
ANNA ZUMBOLO insegnante
PAOLA GRECO insegnante
MARISOL MARTINO insegnante
PAOLA MANERA scrittrice
LUCIA PINNA egittologa
TATIANA DI MAMBRO commessa
ANGELA CRUCITTI pittrice
GALLOIS CAROLINE pittrice
EMMA LETIZIA LONGHI informatico
ALDA FANTONI traduttrice